La nostra integrità commerciale

Combattere le tangenti e la corruzione

In JTI non tolleriamo nessuna forma di corruzione o tangenti.

Quali sono le conseguenze per JTI?

In tutti i Paesi in cui operiamo, ci impegniamo ad agire con la massima correttezza in tutte le relazioni commerciali e a non tollerare alcuna forma di corruzione.

Una tangente consiste nell’atto di elargire o ricevere oggetti di valore (generalmente denaro) in cambio di un vantaggio commerciale. Per corruzione si intende un abuso di potere a fini personali.

I pagamenti agevolanti sono una forma di corruzione; generalmente, consistono in piccoli regali o piccole somme corrisposte a pubblici ufficiali, al fine di ottenere o accelerare un servizio di routine.

Il mancato rispetto delle normative in materia di tangenti e corruzione può portare a indagini e a procedimenti penali, ma anche a potenziali sanzioni pecuniarie per JTI e per i dipendenti coinvolti.

Quali sono le conseguenze per me come dipendente JTI?

Non devo farmi coinvolgere in scambi di tangenti o forme di corruzione. In particolare, se ricevo un’offerta o una richiesta di tangenti o pagamenti agevolanti, sono tenuto a rifiutare e a segnalare immediatamente l’episodio al Legal Counsel locale o regionale o a un membro del team Compliance.

Allo stesso tempo, non devo dimenticare i possibili rischi di tangenti legati a regali, ospitalità, intrattenimento, donazioni a enti governativi, donazioni di beneficenza e sponsorship.

Quali sono le conseguenze per i partner commerciali di JTI?

Come condizione fondamentale per l’instaurazione di rapporti commerciali, ci aspettiamo che tutti i business partner, compresi coloro che possono agire a nostro nome, aderiscano nel modo più assoluto alla politica di tolleranza zero in materia di tangenti e corruzione.

JTI ha il diritto di interrompere gli accordi con qualsiasi partner commerciale che risulti essere coinvolto in uno scambio di tangenti o in qualsiasi forma di corruzione.

Mettere in pratica i valori di JTI

“Mi è capitato di ricevere numerose chiamate ed e-mail dal commerciale di un potenziale fornitore. Gli ho spiegato che i suoi prodotti non soddisfacevano le nostre richieste. Il commerciale mi ha ricontattato per suggerire che avrebbe potuto garantirmi un 5% extra in “commissioni personali” nel caso in cui JTI avesse accettato l’offerta. L’ho informato che pratiche simili non rispettano i nostri valori e il nostro Codice di Condotta e gli ho chiesto di non mettersi più in contatto con JTI. Subito dopo ho informato il mio manager.”

Un dipendente PPO

Scopri di più