La nostra integrità commerciale

Prevenire i crimini finanziari

Gestiamo proattivamente i rischi legati ai crimini finanziari.

Quali sono le conseguenze per JTI?

I crimini finanziari mettono in pericolo le società e i governi e possono influenzare negativamente l’attività e la reputazione di JTI.

Per crimini finanziari si intendono il riciclaggio di denaro, l’evasione fiscale e il favoreggiamento all’evasione fiscale. Il riciclaggio di denaro è il processo per cui il denaro ottenuto illegalmente viene convertito in denaro apparentemente legittimo o in altre risorse. L’evasione fiscale consiste in una serie di azioni volte a evitare di pagare le tasse dovute. Il favoreggiamento dell’evasione fiscale, invece, corrisponde ad aiutare i partner commerciali o soggetti terzi a evadere le tasse.

Le sanzioni previste per chiunque sia coinvolto, o faciliti in qualche modo, i crimini finanziari possono essere severe sia per JTI sia per i suoi dipendenti, anche nel caso in cui JTI o il responsabile non traggano beneficio dalle attività in questione. I dipendenti coinvolti (intenzionalmente o no) in tali attività per conto di terzi potranno essere ritenuti responsabili.

Quali sono le conseguenze per me come dipendente JTI?

Non devo partecipare a, o favorire, alcuna forma di crimine finanziario.

La policy Anti-Money Laundering (AML) di JTI definisce i regolamenti in materia di pagamenti commerciali in entrata e in uscita, e può aiutarmi a chiarire eventuali dubbi in materia di favoreggiamento del riciclaggio di denaro.

Se mi venisse richiesto di compiere azioni che potrebbero portare all’evasione fiscale o al riciclaggio di denaro mi rifiuterò di comportarmi in tal modo e segnalerò immediatamente l’accaduto.

Mi impegno a fare una segnalazione qualora abbia il sospetto che un collega o un partner commerciale possa essere coinvolto in un crimine finanziario.

Quali sono le conseguenze per i partner commerciali di JTI?

Ci aspettiamo che tutti i nostri partner commerciali, compresi coloro che agiscono a nostro nome, si adeguino alla tolleranza zero nei confronti dei crimini finanziari.
Eserciteremo il nostro diritto di recedere dagli accordi contrattuali nel caso in cui i partner commerciali siano coinvolti in crimini finanziari di qualsiasi genere.

I partner commerciali cui venisse chiesto di compiere un’azione che potrebbe trasformarsi in un crimine finanziario, sono tenuti a segnalare immediatamente potenziali situazioni sospette a onebehavior@jti.com.

A quali situazioni si applicano queste misure?

Qui di seguito sono riportati alcuni esempi di potenziali crimini finanziari:

  • Un partner commerciale mi ha chiesto di reindirizzare un pagamento a un conto bancario offshore registrato a nome di terzi che non conosco e temo che lo scopo possa essere quello di evadere le tasse;
  • In fattura, un cliente mi ha chiesto di classificare dei beni/servizi acquistati in una categoria diversa in modo da ridurre l’IVA, altre tasse o oneri dovuti.

Scopri di più