I nostri prodotti

Relazionarsi con i partner commerciali

I partner commerciali ricoprono un ruolo essenziale nel successo di JTI, per questo sono attentamente selezionati in base a numerosi criteri che comprendono il rispetto di normative e regolamenti, l’integrità commerciale, la qualità, la salute e la sicurezza, i diritti umani, gli standard professionali e il rispetto dell’ambiente.

Quali sono le conseguenze per JTI?

La definizione di “partner commerciale” si applica a clienti, fornitori, coltivatori, operatori della filiera, distributori e a qualsiasi altra figura con cui JTI intrattiene un rapporto commerciale.

I nostri collaboratori devono rispettare gli elevati standard etici dell’azienda, requisiti in base ai quali i nostri fornitori sono certificati.

Il programma Agricultural Labor Practices (ALP) è volto a migliorare le procedure di lavoro dei coltivatori e degli operatori della filiera, concentrandosi su questioni come i diritti dei lavoratori, la salute, la sicurezza e il lavoro minorile.

Ci impegniamo a far sì che tutti i partner commerciali coinvolti nell’acquisto o nella gestione dei prodotti dell’azienda, continuino ad avere una reputazione di onestà e integrità.

Quali sono le conseguenze per me come dipendente JTI?

Devo contribuire agli sforzi di JTI volti a mantenere elevati standard lungo tutta la filiera, per mezzo di relazioni solide con i partner commerciali, fondate su aspettative chiare e rispetto reciproco.

Quali sono le conseguenze per i partner commerciali di JTI?

Ci aspettiamo che i nostri partner commerciali rispettino la legge, promuovano pratiche commerciali eticamente corrette e mantengano standard elevati.

Incoraggiamo tutti i coltivatori e gli operatori della filiera che forniscono tabacco a JTI a sostenere le Agricultural Labor Practices (ALP). Inoltre, siamo disponibili a fornire assistenza per l’implementazione di tali programmi.

Le Agricultural Labor Practices in azione

Nella stagione di crescita, uno dei nostri esperti si recava regolarmente presso un agricoltore. Durante una delle visite, si è accorto che il coltivatore applicava i cosiddetti “agenti per la protezione delle colture” (Crop Protection Agent, CPA) senza indossare i dispositivi di protezione forniti da JTI. L’esperto si è quindi messo a spiegare i rischi per la salute e la sicurezza legati alla gestione dei CPA e a illustrare il modo in cui i dispositivi potevano proteggerlo. Il coltivatore è stato invitato a partecipare a una sessione formativa locale, organizzata con il supporto di JTI, su come maneggiare i CPA. Nella stagione successiva di applicazione dei CPA, l’esperto ha constatato con soddisfazione che l’agricoltore indossava il necessario dispositivo di protezione.

Scopri di più